martedì 30 dicembre 2008

Alfa Romeo Alfasud 1971










Alfasud 1200 cc del 1971



La Storia:


Presentata al Salone di Torino del 1971 la commercializzazione dell' Alfasud inizia nell'estate del 1972, è stata una delle automobili italiane più chiacchierate, infatti avrebbe dovuto essere l'elemento trainante dell'economia del sud Italia, ma le Alfasud non hanno riscosso il successo sperato.

Si decide di costruire l'Alfasud nello stabilimento di Pomigliano d'Arco (NA) per favorire l'occupazione delle regioni del sud Italia, ma a causa di problemi sindacali, scioperi, di organizzazione del lavoro, e dalla scarsa competenza delle maestranze, ci furono seri problemi di sotto produzione, basti pensare che agli inizi si realizzavano appena 70 vetture al giorno contro le 500 preventivate.

Inoltre difetti di finitura della carrozzeria, scarsa durata delle lamiere alla ruggine, scarsa qualità dei materiali impiegati e problemi vari, furono un'ostacolo notevole all'immagine del progetto Alfasud.

L'Alfasud rimane in produzione fino al 1984, e purtroppo si è rivelata un disastro commerciale sia per il governo italiano che aveva sostenuto economicamente il progetto, sia per la casa costruttrice.

Nonostante tutti questi problemi, l’Alfasud risulta essere un' auto dagli innovativi contenuti tecnologici, messa a confronto con le vetture concorrenti era una delle automobili meglio equipaggiate, infatti viene introdotto di serie il cambio a cinque marce molto prima di tutta la concorrenza europea.



La Tecnica:


L'Alfasud è una vettura innovativa nella produzione Alfa Romeo, ha una linea accattivante, trazione anteriore e motore boxer a 4 cilindri contrapposti da 1186 cc e 63 cavalli di potenza, con monoblocco in ghisa e testate in lega leggera, alimentazione con carburatore monocorpo verticale.

Cambio manuale a quattro rapporti, freni a disco sulle 4 ruote senza servofreno che verrà introdotto nel giugno del 73.
L'Alfasud ha un innovativo sistema di costruzione, trazione anteriore sospensioni anteriori Mc Pherson, sospensioni posteriori a ponte rigido con 4 puntoni e barra Panhard.

L'interno ha un' impostazione sportiva, ma purtroppo la qualità dei materiali e le finiture troppo spartane non sono all'altezza del prezzo della vettura, da notare invece una buona dotazione di accessori, come il volante e sedile di guida regolabili in altezza e posizione, e un efficace impianto di ventilazione, purtroppo mancano contagiri e servofreno.

Le prestazioni sono valide per una 1200, il motore è pronto e disponibile nel salire di giri, apprezzabile la silenziosità, accelerazione brillante, ripresa non eccezionale, velocità max oltre 150 km/h, buoni i consumi soprattutto in autostrada.
Sterzo pronto e preciso, buoni i freni, ottima tenuta di strada sull'asciutto, un po' meno sul bagnato che tende ad allargare notevolmente le curve.


Caratteristiche Tecniche:

  • motore: boxer a 4 cilindri contrapposti 1186 cc, alesaggio x corsa = 80x59 mm, rapporto di compressione 8,8:1
  • potenza max: 63 CV DIN a 6000 giri/min
  • coppia max 9 mkg DIN a 3200 giri/min
  • Alimentazione: un carburatore verticale invertito Solex C32 DIS/40
  • trasmissione: motore anteriore longitudinale, trazione anteriore, cambio a 4 rapporti tutti sincronizzati, comando a leva centrale, frizione monodisco a secco a comando idraulico
  • freni: idraulici a pedale, a disco sulle 4 ruote con servofreno dal 1973, modulatore di sforzo e doppio circuito frenante
  • carrozzeria: Berlina 4 porte 5 posti, scocca autoportante in acciaio, avantreno a ruote indipendenti Mc Pherson, trapezi e molle elicoidali e ammortizzatori idraulici, retrotreno ad assale rigido con tiranti a parallelogramma di Watt, barra Panhard, molle elicoidali e ammortizzatori idraulici.
  • dimensioni: lunghezza 3,89 m, larghezza, 1,59 m, peso 860 kg
  • prestazioni: velocità max oltre 150 km/h
  • consumo: a 80 km/h 6,2 litri/100 km, a 100 km/h 7,4 litri x 100 km, a 120 km/h 9,3 litri/100 km, a 140 km/h 11,8 litri/100km
  • pneumatici: 145 SR 13
  • serbatoio: 50 litri


Prezzo di listino nel 1972: 1.420.000 lire
Valutazione attuale: 2500 euro (ruoteclassiche Novembre 2014)



Hanno Parlato Di Lei:
Quattroruote Dicembre 1972 (prova su strada)

Curiosità:
Meccanicamente e stilisticamente l'Alfasud è una vettura riuscita e innovativa rispetto alla sua concorrenza, nonostante tutto il successo fu buono, la vettura piaceva e aveva un buon comportamento stradale, ma purtroppo numerosi problemi legati alla produzione e alla scarsa qualità dei materiali impiegati, ne hanno rallentato la diffusione.
La carrozzeria dell'Alfasud aveva seri problemi di durata nel tempo, la ruggine aggrediva già dopo pochi mesi i parafanghi anteriori e gli archi interni delle ruote, persino i pannelli centrali, la qualità costruttiva della vettura non era adeguata al prezzo.
Gli Alfisti, inoltre non gradivano la trazione anteriore, la mancanza del servofreno e del contagiri.

3 commenti:

__frank__ ha detto...

Se pensiamo che il boxer è stato comprato da Subaru...c'è poco da dire, gli italiani sono primi al mondo quanto a motori

tahùr ha detto...

Ho avuto una seconda serie, sarà che ero giovane ma ne ero entusiasta. Effettivamente anche su quella serie la ruggine era un problema. Ma per il resto non era solo la qualità del motore che la faceva apprezzare: la macchina aveva diverse soluzioni avanzate, tipo i freni anteriori a disco montati in cima ai semiassi per ridurre le masse non sospese e migliorare la già ottima tenuta. E poi, la spaziosità dovuta alla matita di Giugiaro.

gab el ha detto...

MI fa impressione che fosse lunga come una lancia Ypsilon di oggi, e era persino più stretta ... ma pesava 300 kg in meno! come son cambiate le auto!

Privacy

Cookies

I cookies sono piccoli file di testo che vengono installati da parte di un sito Web sul browser dell’Utente e che registrano alcune informazioni relative alla sua attività di navigazione; tali dati, se i cookies non vengono disabilitati, vengono comunicati al sito che li ha installati ogni qualvolta l’Utente torna a visitarli.
Questo sito non installa in modo automatico cookies di alcun genere.
Per pubblicare gli annunci uesto sito utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti quali Google. In qualità di fornitore indipendente, Google utilizza i cookie per pubblicare gli annunci al fine di utilizzare questi dati raccolti (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Uno di questi cookies utilizzato da Google è chiamato DART. L’utilizzo del cookie DART consente a Google di pubblicare annunci per gli utenti in base alla loro visita a questo sito e ad altri siti Internet: in questo modo saranno visualizzati annunci più pertinenti sia con i temi trattati nel sito che con l’inclinazione dei visitatori. Gli utenti possono reperire più informazioni, conoscere le opzioni disponibili e scegliere di non utilizzare il cookie DART consultando la pagina relativa alle norme di Google sulla privacy per la rete di contenuti e per gli annunci.

Eventi

  • 7-8 Febbraio 2009 "Milano Classic Motors"
  • 15-16 Novembre Salone del Modellismo Presso Padova Fiere
  • 8-12 Dicembre 2008 Fiera Ricambi Auto Moto d'Epoca a Ferrara