domenica 24 aprile 2011

Dodge Charger
















Dodge Charger Prima Serie (1966 - 1978)



La Storia:

Durante il corso degli anni '60 la casa automobilistica americana Ford proponeva la Mustang, mentre la Plymouth proponeva la Barracuda, entrambe potenti muscle car a coda affusolata.

La Ford Mustang del 1964 ebbe un successo strepitoso, al punto tale da indurre altre case automobilistiche a seguirne l'esempio, e la Charger fu la risposta della Dodge, alla concorrenza.
Lanciata per la prima volta nel 1966, la Dodge Charger era una potente muscle car dalla linea Fastback (a coda affusolata), la nascita della Charger fu dovuta anche alla pressione dei concessionari Dodge che lamentavano la mancanza di un modello che potesse competere con la Ford Mustang e la Plymouth Barracuda.


La Dodge Charger venne presentata ai diversi saloni dell'automobile del 1965 come Concept Car, per saggiare i gusti del pubblico, e valutare l'interesse del mercato, la Dodge Charger infatti, sarebbe entrata in produzione solo se avesse riscosso un certo gradimento, e così fu.
Nel gennaio del 1966 la Dodge Charger venne presentata nella sua versione definitiva, il model year 1966, appunto, e fu una delle più celebrate coupè gran turismo.

La Tecnica:

Dodge Charger model year 1966
Caratteristiche essenziali della Dodge Charger model year 1966, erano i fari nascosti con comando elettrico, calandra a forma di rasoio elettrico, quando i fanali erano spenti, la calandra sembrava realizzata in un blocco unico, da notare anche gli ampi montanti a C che reggevano il tettuccio senza sostegni.

Coda affusolata, luci posteriori che coprivano l'intera larghezza della carrozzeria, al loro interno trovava posto la scritta CHARGER.
L'abitacolo della Dodge Charger era costituito da quattro sedili singoli, console centrale, sedili posteriori abbattibili in avanti per avere un ampio vano di carico.

La Dodge Charger aveva una strumentazione abbastanza completa, contagiri, tachimetro, livello carburante e indicatore temperatura, questi strumenti erano retroilluminati con un sistema ad elettroluminescenza in luogo delle normali lampadine a bulbo, soluzione che nelle versioni successive verrà rimpiazzata dal sistema a lampadine.

I motori disponibili per la Dodge Charger model year 1966 erano 4, tutti V8, il più piccolo era il 318 ci (5200 cc ) con carburatore doppio corpo, poi il 361 ci (5900 cc) con carburatore a doppio corpo, il 383 ci (6300 cc) con carburatore quadricorpo, il più potente era il motore Hemi 426 ci (7000 cc), un motore dalla potenza mostruosa, la dicitura Hemi deriva dalle camere di scoppio emisferiche.

La Dodge Charger model year 1967, cambiò di poco visto il successo dell'anno precedente, vennero apportate modifiche agli indicatori di direzione, agli interni modificando la console centrale, al sedile anteriore che poteva ospitare 3 persone, ma le vendite per il 1967 furono più che dimezzate.

Il model year 1968, può essere definito il più famoso tra i modelli della Dodge Charger prima serie, con linee più arrotondate, lunotto posteriore incassato tra due speroni che servivano a rinforzare il tetto privo di sostegni, la linea era minacciosa e accattivante.
Venne presentato inoltre un nuovo allestimento, il Road/Track o più semplicemente R/T, e stava ad indicare che quella vettura aveva l'allestimento dalle prestazioni migliori, infatti era disponibile solo sulle Charger che montavano i motori più potenti.


Il motore di serie delle dodge Charger R/T era il 440 Magnum oppure il 426 Hemi come optional.
Le vendite della Dodge Charger model year 1968 superarono di sei volte quelle del modello 1967, infatti vennero vendute in quell'anno oltre 96.000 Dodge Charger di cui oltre 17.000 nella versione R/T.

La Dodge Charger più performante fece la sua comparsa nel 1969, con la versione Daytona, destinata alle corse Nascar, era un modello più lungo dal muso appiattito e con un alto spoiler posteriore, in pista superava i 240 Km/h.
Nel 1971 l'aspetto della Dodge Charger cambiò ulteriormente, la vettura era stata completamente rivisitata con una nuova calandra in stile Pontiac e linee più arrotondate, infatti l'estetica delle Dodge Charger del 1971-1974 è simile a quella delle Pontiac GTO del periodo 1968-1970.

L'aspetto estetico delle nuove Dodge Charger perdeva le caratteristiche e le linee pulite che la distinguevano dalle concorrenti, anche i motori vennero depotenziati a causa delle severe norme anti inquinamento che entrarono in vigore negli Stati Uniti già nei primi anni '70.
Le Dodge Charger montavano freni a tamburo, i freni a disco all'avantreno vennero proposti solo come optional dal 1968, rendendo problematiche le frenate brusche alle alte velocità, le sospensioni erano a balestra, 6 fogli nelle versioni più spinte, 4 fogli in tutte le altre.


Caratteristiche Tecniche (Dodge Charger con Motore Hemi)






  • Motore: V8, cilindrata 7.210 cc, potenza max 298 KW a 4800 giri/min



  • Trasmissione: trazione posteriore, motore anteriore, cambio TorqueFlite automatico a 3 rapporti



  • Carrozzeria Telaio: Coupè 2 porte con tettuccio senza montanti



  • Freni: a tamburo sulle 4 ruote (optional anteriori a disco dal 1968)



  • Peso: 1625 Kg



  • Prestazioni: velocità max 266 km/h



  • Consumo: 3,8 Km/l
Curiosità:

La particolare linea della carrozzeria e la notevole potenza del motore resero la Dodge Charger una vera fuoriclasse, e prese parte a numerose realizzazioni cinematografiche come la serie televisiva Hazzard, e nel Telefilm Bullit.

Nessun commento:

Privacy

Cookies

I cookies sono piccoli file di testo che vengono installati da parte di un sito Web sul browser dell’Utente e che registrano alcune informazioni relative alla sua attività di navigazione; tali dati, se i cookies non vengono disabilitati, vengono comunicati al sito che li ha installati ogni qualvolta l’Utente torna a visitarli.
Questo sito non installa in modo automatico cookies di alcun genere.
Per pubblicare gli annunci uesto sito utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti quali Google. In qualità di fornitore indipendente, Google utilizza i cookie per pubblicare gli annunci al fine di utilizzare questi dati raccolti (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Uno di questi cookies utilizzato da Google è chiamato DART. L’utilizzo del cookie DART consente a Google di pubblicare annunci per gli utenti in base alla loro visita a questo sito e ad altri siti Internet: in questo modo saranno visualizzati annunci più pertinenti sia con i temi trattati nel sito che con l’inclinazione dei visitatori. Gli utenti possono reperire più informazioni, conoscere le opzioni disponibili e scegliere di non utilizzare il cookie DART consultando la pagina relativa alle norme di Google sulla privacy per la rete di contenuti e per gli annunci.

Eventi

  • 7-8 Febbraio 2009 "Milano Classic Motors"
  • 15-16 Novembre Salone del Modellismo Presso Padova Fiere
  • 8-12 Dicembre 2008 Fiera Ricambi Auto Moto d'Epoca a Ferrara